Impugnazione dei licenziamenti

La perdita del posto di lavoro è per una Lavoratrice od un Lavoratore l’evento più traumatico che possa accadere nell’arco della vita lavorativa. E’ necessario dunque, quando vi si incorra, valutare con attenzione e competenza tutti gli aspetti relativi; a cominciare dalla verifica che il datore di lavoro abbia seguito tutte le regole e le procedure previste dalle leggi e dai contratti  e che le motivazioni addotte siano fondate. La verifica da parte degli Operatori e delle Operatrici degli Uffici Vertenze CISL è quindi fondamentale per capire se siamo in presenza di motivate ragioni o se invece si è in presenza di un sopruso. Con l’introduzione della legge 183/2010, in capo al Lavoratore ed alla Lavoratrice colpiti dal provvedimento di licenziamento, incombe l’obbligo di attenersi a precise indicazioni di tempo e modalità di intervento nell’impugnazione del licenziamento; vale quindi la pena presentarsi quanto prima presso i nostri Uffici Vertenze per un consulto qualificato ed attento.

Documenti necessari

  • Lettera di licenziamento
  • Contratto di assunzione
  • Eventuali contestazioni disciplinari degli ultimi due anni