Dimissioni – CCNL Alimentari

Alimentari (aziende artigiane)

Durata preavviso

Aggiornata al gennaio 2020

Impiegati:

1° livello Super – 3 mesi

1° livello – 2 mesi

2°, 3°A, 3°, 4°, 5°, 6° livello – 1 mese

Operai:

3° A , 3° livello – 1 mese

4°, 5°, 6° livello – 15 giorni (di calendario)

SETTORE PANIFICAZIONE:

A1S, A1 – 1 mese

A2, A3, A4 – 15 giorni (di calendario)

B1, B2 – 1 mese B3, B4 – 15 giorni (di calendario)

Dimissioni – Permessi – Indennità

Aggiornata al gennaio 2020

Termini di disdetta (impiegati): decorrono dalla metà o dalla fine di ciascun mese.

Forma delle dimissioni (impiegati e operai): per iscritto, decorrono dal giorno del ricevimento da parte dell’azienda.

Termini di disdetta (operai): possono aver luogo in qualunque giorno del mese.

Indennità sostitutiva (impiegati e operai): spetta in caso di sospensione dal rapporto.

Facoltà di interruzione preavviso (impiegati e operai): è in facoltà della parte che riceve la disdetta di troncare il rapporto, sia all’inizio che nel corso del preavviso, senza che da ciò derivi alcun obbligo di indennizzo per il periodo di preavviso non compiuto.

Alimentari (aziende industriali) Operai, intermedi e impiegati

Durata preavviso

Aggiornata al gennaio 2020

Impiegati – Inferiore 4 anni di anzianità:

1°Super, 1° livello– 2 mesi

2° livello – 1 mese

Altri livelli – 15 giorni di calendario

Impiegati – oltre 4 e inferiore a 10 anni di anzianità:

1°Super, 1° livello -3 mesi

2° livello – 45 giorni di calendario

Altri livelli – 1 mese

Impiegati – oltre 10 anni di anzianità:

1°Super, 1° livello – 4 mesi

2° livello – 2 mesi

Altri livelli – 45 giorni di calendario

Per gli impiegati: in caso di dimissioni i termini anzidetti sono ridotti alla metà.

Intermedi – inferiore 5 anni di anzianità:

2° livello – 20 giorni di calendario

3°/A livello – 15 giorni di calendario

Intermedi – Oltre 5 e inferiori a 10 anni di anzianità:

2° livello – 45 giorni di calendario

3°/A livello – 30 giorni di calendario

Intermedi – oltre 10 anni compiuti di anzianità:

2° livello – 60 giorni di calendario

3°/A livello – 45 giorni di calendario

Operai – fino 4 anni di anzianità:

– 6 giorni di calendario

Operai – oltre 4 anni di anzianità:

– 12 giorni di calendario

Dimissioni – Permessi – Indennità

Aggiornata al gennaio 2020

Termini di disdetta (impiegati e intermedi): decorrono dalla metà o dalla fine di ciascun mese.

Forma delle dimissioni (tutte le categorie): per iscritto, decorrono dal giorno del ricevimento da parte dell’azienda.

Indennità sostitutiva (tutte le categorie): spetta in caso di sospensione dal rapporto.

Interruzione del preavviso (tutte le categorie): è in facoltà della parte che riceve la disdetta ai sensi del 1° comma art. 72 (CCNL) di troncare il rapporto, sia all’inizio sia nel corso del preavviso, senza che da ciò derivi alcun obbligo di indennizzo per il periodo di preavviso non compiuto.

Permessi durante il preavviso (tutte le categorie): saranno concessi permessi per la ricerca di una nuova occupazione; la distribuzione e la durata dei permessi saranno stabilite dal datore di lavoro in rapporto alle esigenze dell’azienda.

Termini di disdetta (operai): possono aver luogo in qualunque giorno della settimana.

Alimentari (aziende industriali) viaggiatori o piazzisti

Durata preavviso

Aggiornata al gennaio 2020

– Inferiore 5 anni di anzianità:

1° livello – 1 mese

2° livello – 15 giorni

– oltre 5 e inferiore a 10 anni di anzianità:

1° livello – 45 giorni

2° livello – 30 giorni

– oltre 10 anni di anzianità:

1° livello – 2 mesi e ½

2° livello – 60 giorni

Dimissioni – Permessi – Indennità

Aggiornata al gennaio 2020

Termini di disdetta: decorrono dalla metà o dalla fine di ciascun mese.

In caso di dimissioni i termini di preavviso sono ridotti alla metà.

Forma delle dimissioni: per iscritto, decorrono dal giorno del ricevimento da parte dell’azienda.

Indennità sostitutiva: spetta in caso di sospensione dal rapporto.

Interruzione del preavviso: è in facoltà della parte che riceve la disdetta ai sensi del 1° comma art 14 protocollo aggiuntivo (CCNL) di troncare il rapporto, sia all’inizio sia nel corso del preavviso, senza che da ciò derivi alcun obbligo di indennizzo per il periodo di preavviso non compiuto.

Permessi durante il preavviso: saranno concessi permessi per la ricerca di una nuova occupazione; la distribuzione e la durata dei permessi saranno stabilite dal datore di lavoro in rapporto alle esigenze dell’azienda.